Questo post è disponibile anche in: Inglese

Con l’annuncio della nuova VMware vCloud Suite 5.5, si sono scoperte tutte le novità legate a questi prodotti. Per quanto riguarda la scalabilità abbiamo già discusso dei nuovi limiti di VMware vSphere 5.5, ora vediamo di riassumerne gli altri aspetti.

Ma prima una premessa è d’obbligo: come di consueto oramai, la maggior parte delle novità riguarda la versione Enterprise Plus… quindi per il segmento PMI non aspettatevi molto (anche perché, a differenze di quanto successo con la 5.1, non sono state portate verso il basso funzionalità significative).

Le varie edizioni rimangono le stesse di vSphere 5 e le relative tabelle di comparazione sono già stata aggiornate alla nuova versione. Come pure il documento Licensing, Pricing and Packaging.

Per una lista più o meno esaustiva di tutte le novità di vSphere è possibile consultare il documento What’s new in VMware vSphere 5.5 platform (che però è incompleto) o la Quick reference o meglio ancora il blog ufficiale.

Riguardo il vCenter Server la novità che trovo più interessante è rappresentata dai nuovi limiti della versione appliance con database embedded (500 vSphere host o 5000 virtual machine). Peccato che VUM richieda ancora un sistema operativo Windows (come temo pure il View Composer)… quindi per ora le scelte rimangono ancora limitate.

Per quanto riguarda l’aspetto computazionale, oltre ai nuovi limiti, segnaliamo:

  • supporto per una tecnologia chiamata Reliable Memory Technology, fornita a livello hardware… sarà da vedere quali server supporteranno questa funzione (o se già la supportano)
  • miglioramenti nella gestione dei CPU C-States per ottimizzare la gestione energetica (non ero mai stato troppo convinto del DPM, che comunque rimane disponibile, ma solo dalla edizione Enterprise)
  • miglior supporto per applicazioni business critical, grazie alla nuova impostanzione VM Latency Sensitivity

Lato storage le principali novità sono:

  • supporto a VMDK fino a 62 TB
  • supporto a reti SAN con FC a 16Gps e iSCSI a 40Gbps
  • supporto per hot-pluggable SSD PCIe devices
  • vSphere Flash Read Cache

Vi sono poi anche nuovi prodotti (notare che alcuni saranno inclusi nelle edizioni, altri saranno venduti a parte):

  • vSphere App HA: a VM a applications monitoring solution (agent based) leverages VMware vFabric™ Hyperic®
  • VSAN: actually in beta. Note that is a different product compare with the VSA (see also: Comparing VMware VSA & VMware Virtual SAN)
  • NSX: non legato alla suite vSphere, ma alla base della vision di Software Defined Datacenter di VMware

Per maggiori informazioni vedere anche:

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2375 Posts)

Virtualization & Cloud Architect. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert (2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015). PernixPro 2014. Dell TechCenter Rockstar 2014. MVP 2014. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.