This post is also available in: Inglese

In questi giorni si svolge l’edizione europea del VMworld e paradossalmente la novità che fa notizia non è legata agli annunci durante la general session (molti comunque già anticipati al VMworld americano), ma bensì al fatto che Dell si sta comprando EMC per circa $67 billion!

Potrebbe sembrare una sparata (qualche settimana fa si diceva che Dell dovesse comprare Citrix, qualche mese fa che VMware dovesse comprarsi EMC, …), magari per valutare la reazione dei mercati.

Dell Logo

Ma in realtà, l’accordo oramai sembra raggiunto e ufficializzato:

Under the terms of the agreement, EMC shareholders will receive $24.05 per share in cash in addition to tracking stock linked to a portion of EMC’s economic interest in the VMware business.

Dell non è nuova ad acquisti anche grossi e importanti (si pensi a Quest, SonicWall, Compellent, EqualLogic, Force10, Ocarina, …), ma in realtà aveva fermato la campagna acquisti circa due anni, per poi passare da società quotata nel mercato azionario a società “privata”. Per poi fare il botto e rendere privata anche EMC.

Tra l’altro EMC era stata partner storico di Dell (quando questa non aveva sue soluzioni di storage produceva EMC-Dell Clariion e in Italia, all’epoca, più della metà erano installati da Dell). Poi era diventa un concorrente, non facile da scalzare.

La manovra può sembrare poco sensata visto la notevole sovrapposizione di prodotti, soprattutto nello storage, ma anche nei backup.

Già Dell ci ha messo anni ad arrivare a un unico potenziale listino di Dell Storage basato tutto su tecnologia Compellent (con il SCv2000 nella fascia entry level, il SC4020 nella media e il SC8000 e tra poco il SC9000 nella fascia grande).

Ora cosa dovrebbe fare dei tanti prodotti di storage di EMC?

Per non parlare dei programmi di backup, dato che Dell ne ha ben tre : AppAssure, NetVault e vRanger tutt’altro che integrati. Come si posizioneranno Amavar e EMC Legato Networker?

Più facile per gli appliance, dato che il DR non può competere (sicuramente non come nome) con il DataDomain.

E cosa dovrebbe succedere con le aziende controllate da EMC, come ad esempio VMware oppure Pivotal? Per le aziende che sono quotate in borsa, come appunto VMware, in realtà non cambia tanto… Dell non acquisisce direttamente quell’azienda, ma le quote che ha EMC… certo quote importanti (per ora), ma comunque non corrisponde ad un acquisto diretto dell’azienda stesso.

Non a caso, durante la prima general session del VMworld Europeo, è stato mostrato un video di Michael Dell che conferma l’intenzione di mantenere VMware public (ossia quotata in borsa, come ora). Il mantra che è stato ripetuto da tutti i dirigenti VMware è stato: VMware cambia proprietà, ma non gestione!

La speranza (che poi sarebbe anche ma scelta tattica migliore) è che VMware sia mantenuta ancora indipendente. Magari potrebbero essere vendute delle azioni per fare un po’ di cassa e la scelta più furba sarebbe di far acquisire queste azioni proprio ai vari HP, IBM, Fujutzu e magari anche ai principali storage vendor.

Il pericolo serio, per le altre aziende o per alcune business unit, è invece quello di vedere parti di EMC (o persino di Dell) sfasciate per essere rivendute o semplicemente “dismesse” perché un’altra tecnologia migliore è sovrapposta. Sarebbe comunque pericolo per i clienti.

VDESicuramente alcune partnership crolleranno, come ad esempio VCE (partnership tra VMware, Cisco e EMC)? Diventando di fatto una VDE (VMware, Dell-EMC) il rischio dell’uscita di Cisco (che già non era più in buoni rapporti né con VMware, causa NSX, né con EMC, che non aveva scelto UCS per il suo EVO:Rail, né con Dell che è in diretta competizione nell’area networking) è molto forte.

Ma quali possono essere state le motivazioni che hanno spinto Dell a questa mossa? Al di là di quelle finanziarie, una ragione di fondo potrebbe essere la non semplice conversioni di clienti EMC in clienti Dell e questo è un modo come un altro per attingere ad un parco cliente maggiori (con l’obiettivo di vendere poi prodotti presenti solo nel listino Dell, come ad esempio i server e i prodotti di rete).

Probabilmente al prossimo Dell World (il mese prossimo) ne sapremo di più.

Vedere anche:

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2206 Posts)

Virtualization & Cloud Architect. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert (2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015). PernixPro 2014. Dell TechCenter Rockstar 2014. MVP 2014. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


FacebookLinkedInSegnalibro