Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 2 minutes

Personalmente non mi piace fare previsioni per il nuovo anno, anche perché il futuro poi si dimostra molto più incerto e complicato di quanto ci si potrebbe aspettare. Inoltre del mondo dell’IT in un anno vi possono essere molti cambiamenti e persino si possono aprire nuovi scenari.

Inoltre trovo riduttivo trattare le previsioni in modo “binario” (chi è dentro e chi è fuori, chi vince e chi perde…) visto che la realtà non è in bianco e nero ma ha una vasta gamma di colori e sfaccettature. Per fare un esempio basta prendere il VDI: c’è di predice che il 2012 sarà l’anno del VDI (è da 3 anni almeno che sento puntualmente la stessa frase), c’è di predice che sarà l’anno che ne decreterà la fine… la verità è che l’end user computing è un segmento molto più complesso del previsto, dove al momento non c’è un chiaro vincitore (e neppure i tablet sono al momento un chiaro successore dei PC).

Per questo mi limiterò a riportare, per la cronaca, alcuni link con alcune previsioni:

Come si può notare, molte previsioni sono banali o ovvie (più automazione, più cloud, dati sempre maggiori, l’evoluzione degli storage, …), altri invece sono più interessanti e possibile spunto di riflessione. Incuriosisce come nessuno annoveri novità nell’ambito networking (dove secondo me ci potrebbero essere delle sorprese).

Felice Anno Nuovo!

 

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2906 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post: