Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 4 minutes

In un ambiente View, normalmente si utilizza il protocollo PCoIP dato che risulta essere la scelta migliore (vedere anche il post precedente sulle differenze tra PCoIP e RDP). Ma se sulle LAN non vi sono particolari problemi e funziona molto bene, sulle WAN (reti geografiche) bisogna porre qualche attenzione maggiore e cercare il puù possibile di ottimizzare il protocollo (soprattutto sulle linee italiane). Bisogna cercare di massimizzare il numero di connessioni e di utenti, ma senza comprometterne l’operatività: di fatto bisogna lavorare molto sulla banda e controllare la latenza. Benché PCoIP sia già in grado di adattarsi a differenti condizioni di banda e latenza, in molti casi può essere opportuno intervenire a mano.

Il documento di partenza, e probabilmente anche il migliore disponibile, è VMware View 5 PCoIP Network Optimization Guide (in inglese) ed è particolarmente ricco di informazioni utili. Ma vi sono anche (sempre in inglese):

Requisiti di banda

VMware suggerisce questi valori medi di banda (a sessione) per il PCoIP:

  • Da 100 a 150Kbps per il profilo “basic office productivity desktop”: applicazioni office, senza video, senza 3D graphics e impostazioni standard.
  • Da 50 a 100Kbps per il profilo “optimized office productivity desktop”: applicazioni office, senza video, senza 3D graphics, con desktop ottimizzati ed ambiente View ottimizzato.
  • Da 400 a 600Kbps per “power desktop”: con schermi multipli, grafica 3D, Aero e applicazioni office.
  • Da 500Kbps a 1Mbps per “fast power dekstop”: quando si hanno tanti cambiamenti di schermo e/o risoluzioni.
  • Fino a 2Mbps per “multimedia desktop”: per eseguire ad esempio un video 480p video.

Tuning del protocollo

Il protocollo PCoIP può essere ottimizzato tramite le apposite GPO e questi sono alcuni dei parametri modificabili:

  • Build-to-lossless: questa opzione può portare a grossi miglioramenti. Di default è attiva. Disattivandola si accetta una minima perdita di qualità, ma una maggiore interezione e velocità.
  • Client-Side Image Caching: ogni client Windows e Linux ha una cache per le immagini può essere impostata da 50MB a 300MB (di default è 250MB). Più è alta la cache, meno traffico deve essere inviato sulla rete.
  • Image quality level: la qualità iniziale delle immagini e il frame rate used possono essere impostate. Quella finale tende al 100% (a seconda del valore della prima opzione).
  • Encryption: è possibile specificare quale algorimo usare (tra quelli disponibili), ma non è indicato come cambia l’uso della banda o la latenza.
  • Bandwidth allocation: è possibile pecificare livello minimo e massimo per diversi flussi(imaging, audio, virtual channel, USB).
  • MTU: è anche possibile cambiare il Maximum Transmission Unit (MTU), da 500 a 1500 bytes (anche se normalmente si lascia automatico).

Compatibilità con VPN

PCoIP già lavora in modo criptato, ma non è completamente tunnellizzato (neppure con un View Security Server). Di conseguenza, in alcuni casi è necessaria la coesistenza con alcuni software di VPN. In questo caso verificare le configurazioni suggerite dai vendor:

WAN Accelerator

Con il protocollo RDP, su rete geografica è praticamente necessario un “acceleratore WAN” per migliorare il protocollo (da notare che il VMware Security Server si occupa solo di tunnelizzarlo, ma non apporta alcun miglioramento prestazionale). Ma con il protocollo PCoIP e ottimizzazioni sono già nel procollo e, di fatto, i principali acceleratori falliscono senza migliorne le prestazioni o persino peggiorandole. Il motivo è che gli ottimizzatori da un lato ottimizzano il TCP, ma PCoIP praticamente lavora su UDP, ed inoltre comprimono il traffico, ma PCoIP già lo comprime (e oltretutto lo cifra) di suo.

Rimangono comunque alcune indicazioni specifiche di alcuni vendor:

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2908 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share