Questo post è disponibile anche in: Inglese

VMware ESXi può essere installato in varie modalità diverse (in alternativa può essere distribuito con la funzione di AutoDeploy), ma sicuramente la più utilizzata è da CD (ancora oggi l’immagine è quella di un CD anche se ovviamente può essere masterizzato su supporto DVD).

Il problema è che non sempre i server di oggi montano il lettore CD/DVD (ad esempio nei server blade). In questi casi o si utilizza l’interfaccia di management del server (o del blade) specifica del vendor (ad esempio la IOLE per HP o la iDRAC per Dell), oppure bisogna ricorrere ad una modalità di installazione differente: tipicamente via USB o PXE.

Tralasciando la modalità PXE (comunque molto interessante ad esempio per gli ambienti di lab dove si reinstalla molto spesso), la modalità USB è quella più sensata per un’installazione al volo su un sistema senza lettore e senza interfaccia di management.

L’Install Guide di vSphere descrive la modalità, ma non come creare una chiave USB dal quale eseguire il boot. Per informazioni a riguardo vedere:

This post has already been read 408 times.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2642 Posts)

Virtualization & Cloud Architect. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-17. PernixPro 2014-16. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-17. Nutanix NTC 2014-17. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share