Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 3 minutes

Come annunciato nell’articolo di KB di Veeam KB1891 (Patch 4 Release Notes for Veeam Backup & Replication 7.0) è disponibile una nuova patch per Veeam Backup & Replication 7. Questa patch in realtà era già disponibile da alcuni giorni, ma solo tramite il supporto tecnico; ora è disponibile ufficialmente anche dell’area download. Dopo l’aggiornamento, la nuova build diventerà la versione 7.0.0.871.

Questa nuova patch introduce interessanti nuove funzionalità e nuove compatibilità. Come per le altre patch, anche questa è già cumulativa ed include già la Patch 1, R2 update e la Patch 3.

VMware Virtual SAN (VSAN)

A quanto pare è proprio il “VSAN momentum”: in questi giorni è un susseguirsi di articoli e annunci riguardanti la Virtual SAN di VMware.

In questo caso però c’è anche del contenuto, dato che non è un semplice limitarsi ad aggiungere un supporto base (come stanno facendo in molti), ma in questo caso si sfrutta il principio di località e i proxy in modalità hot-add per individuare il nodo con la maggior parte dei dati relativi ad ogni singola VM e utilizzare di volta in volta il nodo migliore per limitare i traffico dei dati di backup. Dimostra, ancora una volta, l’attenzione di Veeam nell’integrazione non solo con la parte di hypervisor, ma con tutta l’infrastruttura presente (e si aggiunge agli altri annunci relativi allo storage).

Maggiori dettagli sul funzionamento sono disponibili su questo blog post (in inglese) di Luca Dell’Oca.

Microsoft SQL Server 2014

Questa patch aggiunge il supporto per Microsoft SQL Server 2014 sia come workload da proteggere (incluse le funzioni di application-aware processing), ma sia anche come back-end database per Veeam Backup ed Enterprise Manager.

License key auto update

Questa funzione è più da provider (dove magari ogni mese dovevano aggiornare le licenze Veeam). Con la funzione di auto-update, il prodotto verifica periodicamente se vi è una nuova chiave, la scarica e la installa automaticamente. In teoria (da provare) dovrebbe funzionare anche per cliente che magari hanno aggiunto un nodo nelle licenze o che abbiano comunque modificato il tipo di licenza.

Backup Copy

  • Il numero di restore point permessi in un job di Backup Copy è stato aumentato a 999.
  • Backup Copy può ora fare il resume di un trasferimento vi è stata una disconnessione da un repository di tipo Linux.
  • Uno job Backup Copy non visualizzerà più errori nel caso sia eseguito quando non viene eseguito il source backup jobs.

Hyper-V

  • Added support for certain Hardware VSS Providers that previously could not be detected by the storage rescan process, and as such could not be used by the jobs.
  • Jobs will now retry failed snapshot creation when another shadow copy of the same volume is already in progress, instead of immediately failing to process a VM.

Per maggiori informazioni (in inglese) vedere anche:

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2908 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share