Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 2 minutes

La settimana scorsa, Nutanix ha rilasciato Acropolis File Services (AFS): un file server web-scale native per la piattaforma Nutanix che trasforma la soluzione da iperconvergente ed orientata solo ad ambienti virtuali ad una soluzione di tipo scale-out NAS..

Questa funzionalità era stata annunciata all’ultima .NEXT Conference, e finalmente e disponibile. Gestire home directory, user profile, application logs e share diventa finalmente possibile nativamente senza dover aggiungere VM per offrire questo servizio.

Gli scenari di deplyment sostanzialmente sono due: o si realizza un standalone AFS cluster pensato per le share o anche per ambienti di virtualizzazione non basati su Nutanix (anche se in realtà questo secondo aspetto era comunque gestibile, abilitato l’accesso esterno alle share):

Il secondo scenario di deployment è all’interno di un Nutanix cluster sfruttando quindi l’ambiente iper-convergente e AFS per offrire servizi all’interno dello stesso ambiente (o o volendo anche esternamente). Il vantaggio è in una gestione di un unico cluster Nutanix (benché con Prism Center non è poi così problematico gestire più cluster in modo centralizzato):

AFS utilizza un file system indipendente, pensato per gestire metadata distributi di Share, Directory e File e al momento supporta SMB 2.1, ma saranno aggiunti sia il supporto a NFS che quello a SMB 3.0.

Al momento, AFS è disponibile come tech preview.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2837 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Share