Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 3 minutes

Il programma Most Valuable Professional (MVP) Award è il modo con cui Microsoft ringrazia e riconosce i leader delle community indipendenti che condividono la propria passione, esperienza tecnica e competenza effettiva dei prodotti Microsoft. Microsoft riconosce il ruolo fondamentale che queste persone ricoprono nell’adozione e nello sviluppo della tecnologia, nonché nel fornire assistenza agli utenti con i prodotti Microsoft. Questo ha ispirato il riconoscimento Microsoft MVP Award. Quasi venti anni fa, sono stati conferiti riconoscimenti a 37 leader delle community tecniche come MVP.

Questo premio è più un riconoscimento che una certificazione ed ha valore annuale. Il concetto è molto simile a quello adottato (spesso successivamente) da altre vendor per riconoscere l’impegno nelle relative “community” (come il caso di VMware con il programma vExpert).

MVP

Con il primo di luglio, ho ricevuto una gradita (ed inaspettata) sorpresa della seguente email:

Complimenti! Siamo lieti di presentarti l’edizione 2016 del titolo MVP Microsoft. Si tratta di un premio destinato ai leader delle community tecniche con doti eccezionali che condividono attivamente con altri la straordinaria qualità della propria competenza sul campo. Apprezziamo davvero il tuo incredibile contributo, relativamente a Cloud and Datacenter Management, all’interno delle community tecniche durante lo scorso anno.

Notare che da fine 2015 le competenze e specializzazioni MVP sono state ridotte e quella relativa ad Hyper-V è stata inglobata nella più generica Cloud and Datacenter Management.

Come era una sorpresa tre anni fa (quando ho ricevuto per la prima volta il Microsoft Most Valuable Professional), anche quest’anno è stata una sorpresa dato che nel periodo di osservazione (i 12 mesi fino a fine marzo 2016) non è che abbia scritto o fatto poi molto, considerando anche che le novità del nuovo prodotto sono emerse piano piano e che comunque il bello deve ancora venire.

Paradossalmente le attività condotte insieme alla community di WindowServer.it (in particolare l’ultimo SID) non penso che rientrino nel periodo di osservazione e quindi è stata una sorpresa ancora maggiore.

Sarà anche di sprono per realizzare qualcosa di più in questo anno, sfruttando anche l’uscita del prodotto (personalmente non mi piace mai parlare di qualcosa che non è ancora definitivo e preferisco aspettare la GA per scrivere guide o howto specifici che rischiano di non essere completamente validi nella versione definitiva).

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2904 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Share