Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 3 minutes

Grande novità e possibile scossone nel mondo della data protection e business continuity: StorageCraft Technology Corporation e Exablox Corporation uniscono le forze (con l’acquisizione della seconda da parte della prima) e diventano un nuovo grosso outsider in questo settore.

Le due aziende sono sostanzialmente duali, visto che Exablox è più orientato al mondo degli appliance fisici (e può essere visto come uno storage secondario utilizzabile sia come target dei backup che per archiviazione), mentre StorageCraft è più orietato al mondo software e alle soluzioni specifiche per migliorare la business continuty.

Considerando che StorageCraft ha già (da più di un anno) una presenza in Italia, sarà interessante vedere cosa succederà già da quest’anno.

Citando la press release:

This acquisition provides the current and future customers of the combined company with a complete and competitive family of enterprise products for analyzing, protecting, and storing information, including:

  • Data Analytics – provides an intelligent, tiered data architecture that enables the identification and prioritization of critical data for protection and performance. It also identifies gaps in endpoint protection.

  • Data Protection – implements data protection policies that offer the industry’s best and most reliable recovery mechanisms. Frequent backups and efficiently-located mission-critical data minimize recovery time and maximize uptime.

  • Data Storage – delivers the ability to store all tiers of data with infinite scalability. The object-based storage appliance solves businesses’ common storage pain points of complex installation, cumbersome management, limited capacity and forklift upgrades.

Sarà da vedere se questa nuova realtà potrà competere direttamente non le nuove aziende in questo settore (Rubrik e Cohesity, entrambe con una presenza in Italia), anche se al momento non vedo comparabili le varie soluzioni (se non altro dal punto di vista della scalabilità che dovrà essere adattata per la parte software di StorageCraft), oppure se cercheranno di aumentare le partnership e i contratti OEM (considerando anche quelli già esistenti).

Di sicuro ne esce un’azienda molto solida e con un grande know-how tecnologico sull’argomento.

Vedere anche (in inglese):

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2904 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Share