Questo post è disponibile anche in: Inglese

Potrebbe essere giunto il momento di investire in qualche certificazione orientata al mondo del cloud computing? Probabilmente la risposta è sì (e più passa il tempo e più diventa certo che sarà sì). Ma quale certificazione?

Poiché esistono diversi tipi di cloud (sia nei servizi che nel modo di consumarli), bisogna fare prima alcune distinzioni e precisazioni.

Tutto quello che riguarda il private cloud in realtà è già coperto da certificazioni tradizionali dei vari vendor. In realtà per la parte di management ed integrazione si possono avere strumenti nuovi con certificazioni nuove (si pensi ad esempio a tutto il percorso Cloud Management and Automation creato da VMware) poichè spesso di ha a che fare con gestione di risorse sia private che pubbliche in un modello ibrido.

Ma è nel cloud pubblico che si hanno più possibilità di crescita professionale, sia per la mancanza di skill specifici (o meglio, per la minor disponibilità di persone con skill specifici), sia per la forte ascesa e diffusione di questi servizi.

Internal Data Corporation (IDC) stima la spesa per il cloud attorno ai $500 billion nel 2020, dei quali $191 billion solo per il public cloud market. Al di là dei numeri è chiaro che molte aziende si stanno spondando verso il public cloud (anche se non sempre è così conveniente) o totalmente (magari solo per alcuni servizi, come ad esempio la posta elettronica) o con un modello ibrido usando sia risorse on-prem che risorse sul cloud a seconda della convenienza e delle specifiche esigenze puntuali. Entro il 2020 un’azienda “senza cloud” sarà impensabile, così come lo è oggi un’azienda “senza Internet”. Il cloud è già ora una tecnologia di uso comune.

Diventa quindi interessante approfondire le competenze su queste specifiche tecnologie.

Ma chiaramente il tipo di servizio definisce anche il tipo di ruolo e il tipo di skill: ad esempio i servizi IaaS sono più da sistemisti, mentre i servizi PaaS più da sviluppatori!

Poi ovviamente bisogna valutare il tipo di tecnologia e di vendor: ogni vendor ha ovviamente le sue specifiche certificazioni.

Amazon AWS

Amazon è il public cloud. E ovviamente ha definito delle certificazioni specifiche con diversi livelli: Associate level oppure Professional level (in ordine di importanza). Le diverse certificazioni sono:

Per prepararsi a questi esami esistono numerose risorse, come ad esempio quelle presenti su Pluralsight. Ma non è difficile trovare anche offerte di corsi completi di preparazione con simulazione di esami, come queste (in scadenza): Amazon Web Services Technical Certification Training.

Microsoft

Microsoft è entrata nel mondo del public cloud un po’ a sorpresa, ma anno dopo anno, l’uso dei servizi di Microsoft Azure è aumentato di oltre il doppi e per molti servizi si trova a battagliare direttamente con Amazon. Nella posta elettronica poi il successo è stato tale da invogliare molte aziende a spostarsi verso i public cloud. Chiaramente esistono molte certificazioni sui vari prodotti Azure e Office 365:

Per i partner, Microsoft offre un accesso gratuito al catalogo contenente oltre 10 corsi online per principianti ed esperti, con nuovi corsi aggiunti periodicamente. Il corso aggiornato “Nozioni di base di Microsoft Azure” e il nuovo corso “Microsoft Azure per esperti di AWS” forniscono le competenze di base necessarie per iniziare a lavorare su Azure e passare a scenari più complessi. Nuovi corsi verranno aggiunti a breve, per consentire al tuo team di sviluppare competenze ancora più avanzate.

Ma non solo, ci sono anche bundle specifici per accedere agli esami di certificazione ad un prezzo molto conveniente. Per maggiori informazioni vedere il sito (in inglese) Azure Skills.

Red Hat

Red Hat è forse la più grande azienda in ambito OpenSource e sicuramente una di quelle in prima fila su tecnologie legate al cloud (come ad esempio KVM, OpenStack, OpenShift, …). Benché le loro certificazioni sia pensate più che altro per ambienti on-prem, la conoscenza delle tecnologie può rivelarsi molto utile.

Google

Google sicuramente è il servizio cloud più usato (chi non usa almeno una volta al giorno il suo motore di ricerca), ma vi sono molte tecnologie e servizi, benché la maggior parte siano più pensati per un taglio da sviluppatore.

Per le certificazioni vi sono due livelli diversi: Google Certified Professional o Associate.

Vi sono poi tante altre certificazioni cloud promosse da altri vendor, alcune che cercano persino di essere vendor independent (ad esempio le certificazioni cloud di Cisco o EMC).

In questi casi però, secondo me, è meglio affidarsi a certificazioni veramente vendor independ che non siano promosse da vendor particolari, bensì da consorzi come quelli elencati successivamente.

Cloud Credential Council

Cloud Credential CouncilCloud Credential Council è un vendor neutral Cloud Computing Certifications provider che offere diverse certificazioni:

  • Cloud Technology Associate
  • Cloud Business Associate
  • Professional Cloud Administrator
  • Professional Cloud Developer
  • Professional Cloud Security Manager
  • Professional Cloud Service Manager
  • Professional Cloud Solutions Architect

CompTIA

CompTIACompTIA è molto nota le per sue certificazioni trasversali (rispetto ai vendor) e per il cloud offre:

  • CompTIA Cloud Essentials
  • CompTIA Cloud+

CloudIn base al vostro skill e ai vostri interessi è quindi giusto il momento di investire (anche) in certificazioni e conoscenza di servizi cloud pubblici.

“C’è una crescente richiesta di professionisti IT con le competenze tecniche appropriate per poter sfruttare appieno le opportunità offerte dal cloud. Il deficit di competenze è indicato dai CIO come l’ostacolo più comune alla digitalizzazione. È un problema risolvibile investendo maggiormente nella formazione della forza lavoro esistente e garantendo il nostro supporto alla futura generazione di professionisti informatici.”  -Gavriella Schuster, Corporate VP, Worldwide Partner Group

Vedere anche (in inglese):

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2501 Posts)

Virtualization & Cloud Architect. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert (2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015). PernixPro 2014. Dell TechCenter Rockstar 2014. MVP 2014. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Share