Reading Time: 3 minutes

Data management indica in generale la gestione dei dati, ma in sè è un termine troppo generico… in effetti bisognerebbe capire di quali dati stiamo parlando e anche di che tipo di gestione.

Però il mondo dell’informatica è pieno di buzzword che spesso non hanno un significato preciso, ma servono per identificare un possibile trend o un particolare approccio.


Di sicuro, nella gestione dei dati, rientrano i backup e tutte le tecniche di data protection…

E partlando di dati non su possono citare le diverse regole per la gestione degli stessi, in primis, la recente GDPR.

Forse anche per queste normative e regolamentazioni, queste problematiche sono diventate molto calde e lo si vede facimente dagli investimenti recenti che avvengono nel settore.

Ad esempio, Rubrik, azienda leader nel Cloud Data Management, ha da poco annunciato un nuovo investimento (serie E) di 261 milioni di dollari, a fronte di una valutazione di 3,3 miliardi di dollari, da parte del nuovo investitore Bain Capital, con una forte partecipazione di investitori esistenti quali Lightspeed Ventures, Greylock Partners, Khosla Ventures e IVP. Questo porta il capitale totale raccolto dall’azienda a 553 milioni di dollari.

Rubrik utilizzerà i nuovi fondi a supporto della sua struttura, di una continua innovazione e del lancio di nuovi importanti prodotti previsti per il 2019. Questi nuovi prodotti andranno a capitalizzare sulla transizione da parte delle imprese verso il public cloud e sull’esplosione dei dati. IDC valuta il mercato complessivo del data management in 48 miliardi di dollari. Rubrik intensificherà anche gli investimenti sulle attività di go-to-market con i propri partner, che comprendono Microsoft, Cisco, AWS, SAP, Nutanix, Oracle, VMware, Google Cloud, Pure Storage, e altri.

Se vogliamo è un po’ la risposta a quanto successo sei mesi con Cohesity, che aveva annunciato 250 milioni di dollari (Series D funding round) tramite la SoftBank Vision Fund, con investimenti significativi da parte di grosse aziende come Cisco Investments, Hewlett Packard Enterprise (HPE), e Morgan Stanley Expansion Capital. 

Ma ancora più significativo è l’annuncio di Veeam: Insight Venture Partners ha investito 500 milioni di dollari con una forte partecipazione dell’ investitore strategico Canada Pension Plan Investment Board (CPPIB), per accelerare la nuova fase di crescita di Veeam come primo fornitore di soluzioni Data Management per il cloud privato e pubblico.

E’ quindi chiaro che l’attenzione di quest’anno (e probabilmente dei prossimi) sarà sicuramente in questo settore, dove probabilmente ancora molto è da fare e migliorare.

Vedere anche:

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2954 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Share