Come scritto un post precedente, un possibile criterio per valutare la bontà di una certificazione IT è compararla con la reale richiesta che potrebbe avere nel mercato IT. Forse può sembrare un approccio troppo materiale, ma in realtà otterene una buona certificazione e poi non aver modo di metterla in pratica è decisamente controproducente (come già scritto, le certificazioni vanno considerate come dei continui percorsi, mai come singoli obiettivi fini a sé stessi). La pratica e l’esperienza nel mondo IT sono probabilmente il valore maggiore ed è quindi opportuno considerare anche questi aspetti. Normalmente la […]