Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 4 minutes

Nel mio incontro con Dot Hill, durante il recente evento Powering the cloud, ho avuto modo di parlare con Warren Reid (EMEA Marketing Director).

Dot Hill è un OEM manufacture specializzato in soluzioni hardware e software per storage (più propriamente, sul sito dichiarano “storing, sharing, protecting and managing data”). La sede principale si trova a Longmont, in Colorado, ma hanno uffici anche in EMEA (per la precisione in UK) e alcune persone distribuite su vari paesi europei.

Il nome magari dice poco (almeno in europa), ma di fatto ha prodotto storage OEM poi ribrandizzati da vari altri vendor, inclusi  Dell, Fujitsu, HP, NetApp, Sun. Dichiarano di aver distribuito 350.000 array in 10 anni di storia. Al momento il prodotto P2000 di HP è in realtà realizzato da Dot Hill.

La loro famiglia di storage array, pur essendo focalizzata per un mercato mid-range (e per certi aspetti anche per il mercato SMB), rimane comunque interessante sia per la completa scelta di connettività di tipo front-end sia per le varie funzionalità software:

  • AssuredSAN™ 2000 series è il prodotto entry level.
  • AssuredSAN™ 3000 series è un prodotto pensato per alcune applicazioni come il video post production, la video-sorveglianza (che richiede spazio di archiviazione), ma anche per ambienti di virtualizzazione. Tra l’altro la serie 3003 è maggiormente specializzata per attività di media streaming, post-production, HPC e business analytics.
  • AssuredSAN™ 4000 series (new) è un prodotto che aggiunge ulteriore potenza e velocità per attività di video streaming, post-production, HPC e broadcast.
  • AssuredSAN™ Pro 5000 series (new) è il prodotto di punta che introduce funzionalità di fascia alta come l’Automated Tiered Storage software, il Thin Provisioning (in realtà divenuto abbastanza comune), SSD read-cache e molto altro.

Il prodotto della famiglia 5000 ha una funzione di multi-tiering (chiamata RealTier™), che lavora in real-time (caratteristica abbastanza particolare, visto che molti vendor implementano questa funzione come un qualcosa di schedulato e periodico), che lavora con 2 o 3 tier e (altra caratteristica interessante) è implementato a livello di controller. Come tante altre soluzioni lavora con il concetto di pagina (di fatto un insieme di blocchi dati) e movimenta le stesse attraverso di diversi tier (livelli di gruppi di dischi a prestazioni differenti). Viene dichiarato un impatto inferiore al 1%, risultato notevole considerando che lavora in real-time.

Come scritto in precedenza, le opzioni lato front-end (connettività verso gli host) sono buone ed includono: FC, SAS e iSCSI. Molto interessante anche il fatto che tutte le funzionalità sono già incluse nel software e nel sistema base senza costi di licenze aggiuntive!

Ogni storage è un sistema a 2 unità e può scalare, con un approccio scale-in, fino a 10 chassis. Vi sono anche funzioni di replica (di tipo asincrona, sia su iSCSI che su FC) che permettono di replicare tra storage anche di famiglia diversa. Ovviamente non potevano mancare le integrazioni con VMware, incluse quelle per le API (VAAI) e SRA (per SRM).

Interessante anche la tecnica con la quale viene gestito il rebuild, dove dichiarano un incremento di velocità di 14,6 volte nella ricostruzione di un RAID6. Anche lato SSD si usano speciali algoritmi per randomizzare e distribuire nel miglior modo possibile le operazioni di scrittura.

Per la consistenza della cache del controller, viene usata una funzionalità chiamata SyncCache che sincronizza le cache di scrittura dei due controller tramite una connessione interna su slot PCI-e. E viene usata anche una compact flash per salvare il contenuto della cache nel caso di problemi di alimentazione (in questo modo si evita l’uno di batterie che oltre ad ingombrare possono perdere l’efficienza con il tempo).

Per chi è interessato a valutare questo tipo di prodotti, esiste anche un programma di Try & Buy.

Su YouTube sono poi disponibili numerosi video, come ad esempio questo:

Benefits of Storage Tiering with the AssuredSAN Pro 5000 Series

Per maggiori informazioni vedere anche gli ultimi comunicati stampa:

Vedere anche: Altri report dell’evento Powering the Cloud 2012.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2908 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Share