Il SID (Server Infrastructure Day) è la conferenza IT Pro Business organizzata da Inside Technologies e dalla community WindowServer.it, dedicata a tutte le aziende, che ti permette di conoscere le novità dei prodotti e le best-practice di implementazione. Tutte le aziende hanno bisogno di essere sempre operative e di ridurre i costi di gestione; scopo della conferenza è di mostrare quali sono gli strumenti giusti per la vostra azienda e di studiare una strategia vincente per il futuro.

L’edizione 2017 (la sesta) del SID si terrà il 14 e 15 giugno 2017 presso il Palazzo Lombardia a Milano, esattamente come successo nel SID 2016, location quindi comoda da raggiungere con i mezzi (a pochi passi dalla stazione Centrale di Milano).

continue reading…

Nuovo anno, nuovi eventi per il VMUG Italiano. Dopo alcuni mesi dalla UserCON finalmente parte una serie di meeting locali e la prima tappa del 2017 sarà (per la prima volta) Padova e precisamente il 5 aprile 2017.

Sarà una giornata intera (come da tradizione) suddivisa tra sessioni tecniche (a cura di VMware e degli sponsor) con interventi ed esperienze community.

continue reading…

RedHat è molto nota per le sue distribuzioni e per il suo impegno nel mondo OpenStack (e più in generale nel mondo OpenSource), ma è anche molto attiva nel mondo della virtualizzazione e dello storage software defined. In particolare nell’area SDS esistono due linee di prodotto completamente differenti:

  • RedHat Gluster Storage (in precedenza noto semplicemente come Red Hat Storage Server) fornisce una soluzione di file based storage.
  • RedHat Chef Storage fornisce una soluzione di block e object storage.

continue reading…

Resilient File System (ReFS) è il nuovo filesystem Microsoft introdotto (al pubblico) per la prima volta in Windows Server 2012, con l’intendo di diventare il sostituto del vecchio NTFS (consideriamo che la prima versione di NTFS risale a Windows NT 3.1!).

Per certi versi è un po’ come lo ZFS del mondo Windows, ma inizialmente non era consigliato sia per le limitazioni rispetto ad NTFS, sia per la sua giovane età.

A partire da Windows Server 2016, ReFS inizia a diventare il filesystem consigliato per alcuni workload (vedasi Exchange, ad esempio) o quello di default per alcune soluzioni (vedasi Storage Space Direct, ad esempio).

continue reading…

Tra un mese, dopo più di 10 anni di attività va in pensione il servizio di posta di Microsoft Exchange Server 2007.

L’11 aprile 2017, Exchange Server 2007 terminerà infatti il suo ciclo di vita ed uscirà dal supporto: non saranno più rilasciati aggiornamenti alle nuove funzionalità e soprattutto non verranno più forniti fix relative a bug e alla SICUREZZA.

continue reading…

L’ecosistema attorno al mondo VMware e, più in generale, al momento della virtualizzazione e del cloud è sicuramente uno dei più attivi e (ri)conosciuti dal mercato.

Non si tratta solo di aziende e soluzioni, ma anchre di una grande community (VMTN e VMUG)  e un grande numero di blogger, spesso legati alle community, oppure dipendenti VMware, ma molto spesso semplici professionisti che utilizzano questi prodotti e soluzioni ogni giorno.

Esistono diverse liste di questi blogger, a partire da quella manutenuta da VMware stessa (v12n/vExpert Blogs), ma anche tante liste indipendenti come la vLaunchPad blogger list (inclusa la recente Top 100 VMware/virtualization people you MUST follow on Twitter – 2017 edition).

Influence Marketing Council, un’organizzazione che lavora con diverse aziende e community, ha stilato la sua personale lista dei top 50 overall influencers for VMware. La lista è stata stilata usando un’analisi sugli account Twitter di diverse persone e definendo specifiche metriche (che quindi sono più legate all’ambito “social” che ai contenuti tecnici dei vari blog).

continue reading…

A livello italiano segnalo:

continue reading…

Questo è il secondo articolo di una serie realizzata per StarWind blog sul tema del design, pianificazione ed implementazione di un’infrastruttura per uno scenario ROBO. L’articolo originale (in inglese) è disponibile a questo link.

Design areas and technologies

Nel post precedente, abbiamo visto gli aspetti legati ai requisiti di business e i vincoli che si possono avere in uno scenario ROBO (Remote Offices / Branch Offices) tipico degli ambienti con più filiali. Il tutto tenendo conto anche dei possibili rischi che potrebbero impattare le diverse scelte.

Ora analizzeremo i requisiti e le possibili soluzioni dal punto di vista tecnologico cercando di considerare gli aspetti di:

continue reading…

L’esame VMCE-A1: Design & Optimization V1 (VMCE-A1) è l’ultimo requisito per completare la certificazione Veeam Certified Architect (VMCA) designation, dopo aver seguito il corso VMCE-A: Design & Optimization V1. Rispetto all’esame VMCE è decisamente più tosto, del resto la certificazione stessa vuole posizionarsi ad un livello superiore.

Come per l’esame VMCE, va sostenuto presso un centro Pearson VUE riconosciuto (gli stessi del VMCE) e si avranno a disposizione 100 minuti di tempo (sarebbero 70, ma in Italia si ha diritto all’estensione del tempo di ulteriori 30 minuti). Se gestito bene, il tempo non è un problema.

continue reading…

In molti esperti ed analisti vedono nell’object storage il futuro di questo mondo, a scapito degli storage tradizionali. In realtà bisognerebbe contestualizzazione le varie analisi, ma è un dato di fatto che l’interesse verso queste soluzioni è in forte crescita, anche in Italia, se non altro perché la mole di dati da gestire cresce sempre di più.

Soprattutto per realtà come i service e cloud provider, dove soluzioni tradizionali di storage potrebbero faticare a scalare o dove il costo per TB può essere un fattore determinante.

ReeVo Cloud, un service provider italiano specializzato nel cloud computing, ha scelto Cloudian HyperStore per offrire una gamma in espansione di servizi cloud: infrastructure-as-a-service, storage-as-a-service, backup-as-a-service, disaster recovery e servizi di continuità del business.

continue reading…

Veeam ha annunciato la disponibilità di licenze NFR (Not for Resale) gratuite (per 1 anno e fino ad un massimo di 10 utenti) del nuovo prodotto Veeam Backup for Microsoft Office 365. Le licenze sono disponibile per tutti i VMware vExpert, Microsoft MVP, VTEC member, Certified Engineer e Trainer e sono destinati ad ambienti non‑production ma senza limiti di funzionalità (utiler per lab, ma anche per gli MVP per proteggere i propri dati sull’account Office 365).

Per richiedere la licenza, basta registrarsi a questo link.

continue reading…

© 2017 © 2013 vInfrastructure Blog | Hosted by Assyrus