Questo post è disponibile anche in: Inglese

Nel post precedente ho descritto alcuni modi per verificare la veridicità di una certificazione VMware, al fine di evitare i “furbetti del quartierino” o i millantatori, ma più che altro per tutelare chi ha speso tempo, energie e denaro in certificazioni.

Ad integrazione aggiungo un utile servizio che permette di validare un risultato di un esame presso un centro VUE: Authenticate a VUE Score Report.

Per le certificazioni di altri vendor esistono altri metodi:

  • Microsoft: per queste certificazioni è veramente facile comprovare la veridicità visto che esiste uno specifico portale(Validate MCP Transcript) dove inserire MCP ID (ogni persona con una certificazione ha un ID univoco, indipendente dal tipo di certificazione) e una password (definita direttamente dalla persona certificata). A quel punto è possibile avere l’elenco di tutte le certificazioni Microsoft. Notare che le vecchie certificazioni (come MCSA e MCSE) ufficialmente non hanno alcuna scandenza (benché oramai riferiti a programmi datati, come Windows Server 2000 e 2003), mentre quelle nuove (MCTS, MCTIP, …) hanno tutte una data di scadenza.
  • Citrix: utilizza uno strumento in modalità SaaS per la gestione della storia dei certificati e certificazioni raggiunte (Integral7.com) sia per le certificazioni tecniche che anche per quelle prettamente commerciali (a differenza di Microsoft dove lo stumento precedente è solo per le certficazioni technice). La pagina del transcript (http://www.certmanager.net/citrix) però non è disponibile pubblicamente. Il tool però permette di inviare una email (tramite “Publish Credentials”) ad un destinatario con uno o più certificati. Dato che le mail sono passibili di varie tecniche di spoofind il consiglio è controllare non solo il mittente (CredentialVerificationServices@integral7.com) ma anche gli header, confrontandoli con quelli di una email considerata attendibile.
  • Symantec: utilizza esattamente lo stesso tool SaaS di Citrix (ma come del resto molti altri vendor) ovviamente su una pagina di transcript diversa (http://www.symantec.com/certtracker/). Esattamente come in precedenza è possibile richiedere l’invio di una email specificando quali certificazione (tecniche e/o commerciali) si vogliono inviare. Tralasciando le certificazioni ad uso personale, per i partner esistono molte certificazioni commerciali e relativamente poche technice (gli esami della serie STS).
  • EMC: stesso tool già descritto, con le stesse funzioni… ovviamente con una pagina diversa (http://i7lp.integral7.com/emc).
  • Juniper e Cisco: esattamente come nei casi precedenti (http://www.juniper.net/certmanager/ and http://i7lp.integral7.com/cisco).
  • RedHat, Novell, and other vendors: …al prossimo post :)

This post has already been read 2061 times.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2695 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share