Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 4 minutes

Come di consueto per i prodotti VMware, il percorso di aggiornamento è descritto in dettaglio nelle guide ufficiali. Per SRM è all’interno della guida SRM Install and Config (da pagina 23). Bisogna anche controllare la VMware Product Interoperability Matrixes per verificare la compatibilità tra i vari componenti VMware. Di solito prima si aggiornano quelli “secondari” (come SRM o View) e poi quelli core (come vSphere).

In realtà per SRM ci sono delle considerazioni particolari e precauzioni da seguire: nel caso si parta da una versione precedente alla 5.0 bisognerà aggiornare in due fasi, prima a SRM 5.0 o 5.0.1 e poi alla versione 5.1 o 5.0.1 (di fatto l’unico percorso possibile per l’upgrade alla 5.1 è partire dalla versione 5.0)!

Benché vCenter Server supporti l’upgrade diretto dalla 4.1 alla 5.1, con SRM lo scenario si complica e bisogna seguire particolari passi. Prima alla 5.0 e quando anche vCenter è in versione 5.0 si può puoi passare SRM (e vCenter poi) alla 5.1 (per maggiori informazioni fare riferimento alla guida ufficiale).

Parte di quesa complicazioni è dovuta al fatto che, finalmente, SRM 5.1 è un software completamente 64 bit, mentre fino a SRM 5.0 il software era ancora a 32 bit! Questo ha delle implicazioni, come ad esempio sulla cartella di destinazione (che cambia), negli SRA (che dovranno essere nuovi), nei ODBC DSN e nel vSphere plugin.

Per verificare la versione di SRM è possibile usare il vSphere Client (con il plugin di SRM), anche se in realtà viene mostrato più la build che la majoer release.

SRM-Version

Prima di procedere con l’aggiornamento è consigliabile creare una nuova DSN ODBC a 64-bit che punti sul database SRM esistente (la connessioni attuale sarà invece nei DSN a 32 bit). Altrimenti avrete questa segnalazione:

SRM-5.1-Upgrade-ODBC

A questo punto eseguite il programma di installazione come al solito, con l’unica accortezza di selezionare la connessione ODBC DSN al database esistente per eseguire un upgrade invece che un’installazione da zero. Ripetete la procedura per entrambi i siti.

SRM-5.1-Upgrade-1

In realtà è possibile creare la connessione ODBC DSN anche a questo punto, ma poi dovrà essere digitata manualmente, visto che la finestra non si aggiornerà:

SRM-5.1-ODBC-2

A questo punto è possibile aggiornare la parte client. Prima bisogna disinstallare l’eventuale plugin di SRM 5.0, per poi procedere con l’installazione del nuovo plug-in. Non è prevista alcuna modalità di aggiornamento dello stesso:

SRM-5.1-Plugin

Notare come SRM 5.1 richieda l’uso del vSphere Client Windows, dato che al momento non può essere utilizzato con il nuovo vSphere Web Client.

Replica

Per un’infrastruttura che usi la storage based replication bisogna seguire questi semplici step:

  • Reinstallare l’SRA (quello nuovo deve essere compatibile con SRM 5.1)
  • Sezionare Rescan SRAs dalla schermata Array Managers > SRAs tab
  • Verificate che l’SRA sia ancora autenticato con lo storage

Per un’infrastruttura che usi la VM based replication (baseta su vSphere 5.1 replication) è possibile usare VUM per gestire l’aggiornamento di tutti i virtual appliance (per maggiori informazioni vedere la installation guide).

Problemi nell’aggiornamento

Potrebbe succedere che si perda la connessione tra SRM e vCenter. In questo caso il plugin non funzionerà come pure il servizio SRM non partirà. I dettagli e i messaggi di errore sono descritti nella VMware KB 2030002 (Starting the SRM service after upgrading vCenter Server 5.0 to 5.0 Update 1 fails with the error: Registration with the local VC server is not valid).

La soluzione proposta nella KB utilizza dei comandi, ma senza fornire troppi dettagli o esempi pratici. Un’altra soluzioni molto semplice è invece di disinstallare SRM, per poi re-installarlo nuovamente specificando il database esistente. In questo modo si crea una nuova connessioni (con nuove credenziali) tra SRM e vCenter, ma tutte le altre configurazioni, come i protection group ed i recovery plan, sono mantenuti.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2906 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share