Questo post è disponibile anche in: Inglese

Ora che il problema di Meltdown and Spectre è stato quasi del tutto sistemato, compare una nuova criticità su molti processori Intel.

Quattro ricercatori di altrettante università, la College of William and Mary, la Carnegie Mellon University, la UC Riverside e la Binghamton University, hanno individuato una nuova possibile falla dei processori, chiamata BranchScope.

Come per le vulnerabilità precedenti rientra nella categoria “speculative execution” e la feature di “branch prediction” (Branch prediction units) dei moderni processori, un sistema predittivo per anticipare le possibile operazioni da effettuare al fine di risponderne più velocemente.

Un po’ come per la Spectre Variant 2, potrebe aggirare alcune protezioni della memoria hardware andando ad operare a livello di sistema. La differenza è nel tipo di attacco.

Per questo motivo protezioni precedenti non bastano per tutelarci da questo nuovo possibile attacco.

E purtroppo risultano vulnerabili diversi modelli di CPU Intel, tra le quali quelle delle famiglie Sandy Bridge, Haswell e Skylake.

Vedere anche:

This post has already been read 507 times.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2742 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share