Questo post è disponibile anche in: Inglese

Con un comunicato stampa del’11 settembre e anche in occasione del VMworld EU 2012, DataCore ha annunciato che SANsymphony-V (“The Storage Hypervisor for the Cloud”) è certificato VMware Ready e si integra in modo trasparente con:

  • VMware vSphere® 5
  • VMware vSphere® Storage APIs for Array Integration (VAAI)
  • VMware vCenter™ Server
  • VMware vCenter Site Recovery Manager™ (SRM)

Da anni DataCore Software partecipa al programma VMware’s Technology Alliance Partner Program e da anni le sue soluzioni erano usate anche in ambito VMware (oltre che Citrix XenServer e Microsoft Hyper-V). Ora l’integrazione con la suite di VMware si è arricchita.

VMware VAAI

Le VMware VAAI sono delle API per le funzionalità di storage-based hardware acceleration e offload per ridurre il carico di CPU e memoria dell’host.

Al momento le primitive VAAI supportate sono:

  • Hardware Assisted Locking (Atomic Test & Set)
  • Full Copy (Hardware Copy Offload)
  • Blocking Zeroing (Write Same)

Notare che la funzionalità di UNMAP non è ancora supportata, ma è in via di sviluppo per le prossime versioni.

L’aspetto interessante è che SANsymphony-V di DataCore porta i benefici dell’accelerazione hardware e di offload fornite da VAAI anche a pool di storage eterogenei, indipendentemente dal fatto che dispongano o meno del supporto nativo VAAI e senza la necessità che i volumi VMFS siano della stessa marca del sistema che ospita i dischi.

VMware vCenter Server Plug-In

In precedenza, era già possibile visualizzare la parte di VMware all’interno della console di management di DataCore.

Ora è possibile controllare e pianificare servizi chiave di virtualizzazione dello storage di SANsymphony-V, come la gestione delle snapshot o la creazione dei vDisk, direttamente da VMware vCenter Server tramite un plug-in software, disponibile per il download da parte di tutti i clienti SANsymphony-V.

Maggiori informazioni sono disponibili sul foglio informativo DataCore vCenter Plug-in datasheet.

VMware SRM

DataCore fornisce uno Storage Replication Adapter (SRA) per VMware SRM in modo da usare quest’ultimo come strumento per orchestrare ed automatizzare le operazioni di fail-over e/o fail-back in un piano di disaster recovery.

Notare che benché l’SRA sia gratuito e disponibile sia sul sito di DataCore che quello di VMware, sono comunque necessarie le licenze relative alla replica asincrona ed all’opzione ASR.

This post has already been read 503 times.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2737 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share