Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 4 minutes

nakivo-logoDopo il recente annuncio della v3.8 di NAKIVO Backup & Replication, ora è la volta di v3.9 che introduce le funzionalità di Multi-tenancy, Self-Service e Dynamic License Allocation. Queste nuove funzionalità rendono appetibile il prodotto nei casi di servizi gestiti, cloud e hosting provider, nelle soluzioni di Backup-as-a-Service (Baas), replica-as-a-Service (RaaS) e Disaster-Recovery-as-a-Service (DRaaS).

Considerando poi il supporto dei nuovi prodotti già introdotto nella versione v3.8, inclusi VMware vSphere 5.5, Microsoft Windows 8.1 e anche Microsoft Windows Server 2012 R2, questa soluzione diventa via via sempre più completa e competitiva, considerando il prezzo molto aggressivo, la semplicità di installazione (in 10 minuti è pronto all’uso), le limitate risorse richieste (2 CPUs e 2 GB di per una installazione singola), il supporto a Linux (anche per l’installazione del prodotto)e la disponibilità di un database embedded (senza quindi richiedere database esterni o licenze aggiuntive).

Questa nuova versione praticamente include già la maggior parte delle funzionalità annunciate nella versione 4.0 (eccetto la funzionalità di Exchange Object Recovery e di Backup Verification):

  • NAKIVO-MultiTenancyMulti-tenancy: la maggior parte delle soluzioni di backup per ambienti virtuali non è adeguata per le esigenze dei cloud provider e, in particolare, dei fornitori di servizi di tipo Baas, RaaS o DRaaS.
    Le soluzioni spesso sono complicate e richiedono l’installazione e la configurazione di copie distinte e separate dei prodotti di backup.
    La funzione multi-tenancy consente la creazione di più tenant isolati all’interno di un’unica distribuzione del prodotto, gestibile tutto tramite un unico pannello (come indicato nell’immagine).
  • NAKIVO-SelfServiceSelf-Service: in modalità Multi-Tenant, i clienti possono accedere al portale self-service per gestire il backup, la replica e le attività di restore, senza necessariamente passare dal fornitore del servizio.
    Il self- service può essere attivato o disattivato individualmente per ogni tenant ed i privilegi di protezione possono essere impostati per ogni singolo tenant.
    Questo tipo di funzionalità non è solo un beneficio per i diversi utenti, ma anche per gli amministratori del cloud provider, visto che molti compiti possono essere facilmente delegati.
  • NAKIVO-LicenseAllocationAllocazione dinamica delle licenze: tramite questa funzionalità di NAKIVO Backup & Replication Enterprise Edition è possibile assegnare e trasferire le licenze in base alle esigenze dei fornitori di servizi di cloud o, nel caso di private cloud, da una unità di business ad un altra, in base alle necessità aziendali.
    Inoltre, i cloud provider avranno anche l’opzione di acquistare le licenze per VM (il prezzo dovrebbe essere di 5$ VM /mese), oltre che le tradizionali licenze a processore.

NAKIVO4Esistono funzioni di reportistica utili anche per attività di charge-back o show-back, che permettono la possibile implementazione (lato cloud provider) di altre modalità di tariffazione.

I possibili scenari di deployment  di una soluzione multi-tenant sono già stati discussi in un precedente post, ma quello che resta forse il più interessante è lo scenario con più site oltre che più tenant. Questo permette di implementare una soluzione di DRaaS e RaaS anche su reti geografiche.

Manca ancora (almeno per ora) l’integrazione con la nuova interfaccia VMware vSphere Web Client, del resto non basta che il prodotto abbia un’interfaccia web per renderlo automaticamente integrabile.

Inoltre al momento il prodotto è solo per il mondo VMware, ma non si esclude nel futuro la possibile estensione e il porting ad altri hypervisor.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2906 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share