Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 3 minutes

Alla fine del processo di aggiornamento, dopo vCenter Server, gli host ESXi e le VM, vi saranno altri aspetti da tenere in considerazione: la parte relativa ai backup, eventuali plugin e/o appliance (ad esempio per lo storage), il client per la gestione di vSphere, …

Backup

Benché sia un’osservazione banale, non è scontato che il software di backup sia compatibile con vSphere 5.1; verificate quindi prima di qualunque aggiornamento. Ad oggi molti vendor hanno aggiornato i loro software, ma questo di solito si applica alle ultime versioni e può lasciare non supportate (o persino non compatibili) versioni meno recenti.

Curiosità: con vSphere 5.0 avevo provato ad usare (più per curiosità) il vecchio VCB e, seppur con qualche limite funzionava; non ho più ripetuto il test con la versione 5.1 di vSphere. Probabilmente funziona ancora, salvo che in modalità SAN con VMFS5.

A titolo di esempio, consideriamo la procedura di upgrade per chi utilizza la soluzione di backup di VMware.

Da vSphere 4.0 fino alla 5.0 era disponibile VDR (per maggiori informazioni vedere questo post), ma con questa nuova versione è stato completamente rimpiazziato dal nuovo VDP (per maggiori informazioni vedere questo post).

Essendo prodotti diversi non c’è compatibilità; ma paradossalmente non è stata prevista neppure una procedura di migrazione dei dati e dei backupda VDR a VDP. Quindi l’unica soluzione è spegnere VDR e deploiare il nuovo VDP appliance con spazio dedicato (e magari diverso da quello di VDR, per mantenere temporamente entrambi). Notare che con VDP bisogna scegliere prima la dimensione della destinazione, scaricando già il giusto appliace. Inoltre supporta solo il backup su dischi VMDK.

Notare anche che la procedura di avvio di VDP è decisamente lunga:

Una volta caricato e configurato è possibile gestirlo tramite il nuovo vSphere Web Client (ed è abbastanza intuitivo).

Quale client per vSphere?

Una delle novità della versione 5.1 è che il client “preferito” (e quello che dovrebbe diventare l’unico client ufficiale) è la versione vSphere Web Client. Ma in realtà, per alcune operazioni, è ancora necessario il “vecchio” vSphere Client.

Per maggiori informazioni vedere questo post (in inglese): Which vSphere client should I use and when?

Percorso di aggiornamento

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2906 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share