Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 3 minutes

Questo è uno degli esami che non sono riuscito a fare in beta per mancanza di tempo (a dire il vero credo che manco avevo ricevuto l’invito). Ma durante l’ultimo VMworld EU ho avuto modo di spendere un’oretto per sostenerlo, approfittando della presenza del testing center direttamente all’evento e, soprattutto, dello sconto!

L’attuale blueprint è in versione 2.21, ma è ancora basato sul vCloud 1.5 (scelta strana e curiosa, visto che l’esame VCP5-Cloud pare essere basato sul vCloud 5.1), quindi ricordative di studiare su quel prodotto (o comunque di controllare prima dell’esame se i link al blueprint sono cambiati). Notare che è anche disponibile un corso on-line gratuito sul vCloud Director 1.5!

Come per tutti gli esami, tranne quelli in beta e quelli VCAP della serie Admin, il risultato viene notificato subito dopo l’esame. L’aggiornamento del transcript richiede invece qualche settimana, ma la data rimane comunque quella dell’esame:

VCP5-Cloud

Come si nota dal transcript la certificazione è la generica VCP-Cloud, che si ottiene sia passando l’esame VCP-IaaS, sia passando il VCP-Cloud. La differenza tra i due esami è spiegata nella VMware Community ed è legata ai pre-requisiti: per il VCP-IaaS bisogna prima essere già VCP-DV!

L’esame VCP-IaaS consiste in 85 domande, con la classica pre-exam survey iniziale (di 8 domande, che comunque non influenzano il risultato finale). Il tipo di domande è molto simile (come livello di difficoltà/facilità e come tipo di risposte) a quello degli altri esami VCP.

Il tempo a disposizione è di 90 minuti (15 iniziali per la survey), con la solita estensione addizionale e automatica di 30 se l’esame viene sostenuto in un paese non in lingua anglosassone. Considerando che stiamo parlando di circa 1 minuto a domanda e che le domande non sono lunghe (e sono pure scritte in un inglese relativamente semplice), si può considerare il tempo più che sufficiente.

Per chi utilizza quotidianamente i tool vCloud Director, vShield, Chargeback, vCloud Connector, … questo esame dovrebbe essere una passeggiata. Per me ha richiesto un po’ di studio e preparazione, anche perché ho trovato più semplici gli esami VCP-DV e VCP-DT per il solo fatto di avere maggior pratica con vSphere e View. Ma studiando un po’ i concetti base del prodotto, i manuali disponibili, soprattuto le parti legate ai tenant e alle reti e guardando un minimo di interfaccia di gestione (vi sono alcune domande a riguardo) si riesce a passare l’esame.

Study notes

Other exam experiences

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2904 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share