Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 3 minutes

Veeam ha finalmente annunciato la disponibilità di un prodotto nuovo atteso da più di un anno: Veeam Availability for Nutanix AHV, una soluzione di “Backup & Replication” per la piattaforma di virtualizzazione Nutanix Acropolis Hypervisor (AHV).

In questo modo Veeam espande l’elenco delle piattaforme di virtualizzazione (on-prem) supportate: VMware vSphere, Microsoft Hyper-V e Nutanix AHV. Di fatto le tre principali e se consideriamo il fatto che Nutanix supporta tutte e tre (più XenServer) e chiaro che l’accoppiata dei due prodotti può essere vincente e di ampio spetro.

E’ passato poco più di un anno dall’annuncio, during l’evento Nutanix .NEXT 2017, dove si è definita la partnershipt tra Veeam e Nutanix con l’intento di sviluppare una soluzione di backup nativa per AHV.

Durante questo tempo, si sono viste altre soluzioni di backup per AHV, ma chiaramente c’era molta attesa per la soluzione di Veeam.

Ci è voluto un po’ di tempo, primo per aspettare che le API di Nutanix si stabilizzassero, secondo perché il cuore della soluzione è un nuovo tipo di proxy: una VM appliance per AHV che è in grato di collezionare i dati dalle Nutanix-native VM snapshot per poi salvarli su un Veeam repository (esattemente come fanno i proxy “normali”):

purpose-built-hyper-availability-for-nutanix-ahv.png

E’ curioso come solo due anni fa Veeam negava qualunque interesse nell’implementare una soluzione per AHV, ma l’uso di questo hypervisor è cresciuto e quindic’è stato un chiaro ripensamento. Del resto Veeam ascolta i suoi clienti (o potenziali clienti) e sviluppa soluzioni in base ai feedback e le richieste, come pure al markeshare (motivo per cui ad esempio non c’è un backup e restore granulare per Lotus Domino/Notes). Questo comunque dimostra il cresente interesse del mercato verso Nutanix AHV.

Sarà difficile invece vedere una soluzione di backup di Veeam generica per KVM, questo perché pur avendo una piattaforma comune (e spesso anche molte librerie comuni) le diverse soluzioni rimando troppo differenti e poco standard. E’ possibile comunque proteggere i workload su questi hypervisor utilizzando i Veeam Agent.

Per quanto riguarda Veeam Availability for Nutanix AHV il tipo di licenza sembra confermare la direzione che Veeam ha preso: niente più prodotti e licenze perpetue, ma tutte secondo un modello a subscription, secondo me anche per il fatto che il prodotti con cambiano più con le major release, ma subiscono continui miglioramenti nel corso degli anni o mesi (si vedano le diverse funzionalità introdotte in Veeam Backup & Replication 9.5).

VEEAM AVAILABILITY FOR NUTANIX AHV LICENSES PRICE PER-VM
SUBSCRIPTION LICENSE  (BILLED ANNUALLY)
3-year subscription – save 15%
110,93 EUR per year

Ovviamente è disponibile anche una free trial che può essere usata senza limiti di funzionalità per 30 giorni.

Vedremo anche prossimamente sarà aggiornato anche il documento di Nutanix: Best Practices: Nutanix & Veeam Backup & Replication for vSphere & Hyper-V. Al momento è specifico solo per Nutanix con vSphere o Hyper-V, ma chiaramente sarà da aggiungere anche AHV.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2922 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Share