Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 3 minutes

A partire da vSphere 5.1 l’aggiornamento delle VMware Tools non richiede più un riavvio di un sistema Windows, ma in realtà questo non è sempre vero e soprattutto non è vero quando vi è un aggiornamento di versione (ad esempio dalla 5.1 alla 5.5).

Quello che però funziona, se le VMware Tools sono state precedentemente installate (e non sono di terze parti, come ad esempio in molti virtual appliance) è l’aggiornamento automatico, che può avvenire tramite operazione manuale o tramite VMware Update Manager.

Quello che forse non si considera è che questa modalità funziona sia per sistemi operativi guest Windows, ma anche per i sistemi operativi Linux (sinceramente non ricordo da quale versione è inizio questo supporto, visto che inizialmente l’aggiornamento funzionava solo per sistemi operativi Windows).

Se il sistema operativo è Windows ed è richiesto un riavvio, questo avverrà automaticamente senza alcuna richiesta di conferma dell’utente. In generale il mio consiglio è di pianificare comunque un riavvio dei sistemi (Windows o Linux che siano), visto che vi sono diverse modifiche nei driver (nel caso di Linux anche nel file di avvio initrd) e un riavvio garantisce la possibilità che il sistema riparta correttamente.

Aggiornamento automatico senza VUM

In questo caso si procede VM per VM nelle proprietà della stessa (Guest / Install / Upgrade Tools / Automatic Tools Upgrade):

L’aggiornamento partirà automaticamente subito dopo la conferma ed eventuali riavvi saranno forzati in modalità un-attentended.

Per aggiornamenti minori non vi sono mai stati particolari problemi. Per aggiornamenti di major release a volte vi sono state alcune problematiche (come ad esempio con vSphere 4.0 quando si creavano problemi di cancellazione di DLL).

Aggiornamento automatico con VUM

In questo caso si applica una baseline di tipo aggiornamento di VMware Tools direttamente nella vista dell’inventario VM & Templates:

VUM-VM-Baselines

La baseline si può anche applicare a livello di cartella per applicarla direttamente ad un gruppo di VM.

Per poi eseguire l’aggiornamento, saranno necessarie le comuni operazioni di scan & remediate applicate proprio al caso di VMware Tool upgrades:

VUM-VM-Scan

L’aspetto interessante è che il remediate può essere pianificato con i normali task di vCenter Server, in modo da eseguire l’operazione di notte.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2906 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share