Questo post è disponibile anche in: Inglese

Reading Time: 5 minutes

Ora che il Dell Enterprise Forum di Francoforte si è concluso è possibile valutare l’evento e confrontarlo con i suoi predecessori. Premetto subito che per impegni lavorativi sono riuscito a partecipare solo un giorno (il martedì) e che quindi parte delle mie valutazioni saranno sicuramente influenzate da una visione un po’ limitata dell’evento stesso.

La prima impressione (e in parte condivisa anche da alcuni dei presenti) è che questo evento si è rivelato un po’ dimesso (o sottotono se preferite), sicuramente rispetto all’evento di Londra (dove forse vi erano meno persone, ma un po’ per la novità e un po’ per l’ottima organizzazione è rimasto sopra le mie aspettative) che quello di Parigi. Ad essere onesti è comunque un’impressione generale che riguarda molti degli eventi di quest’anno.

Mi aspettavo sicuramente qualcosa di più organizzato per i blogger e per i Dell TechCenter Rockstar, se non altro perché ad eventi come il VMworld vi si pone molta attenzione a questi aspetti.

Anche la scelta della location è un po’ strana (benché apprezzabile): direttamente in un hotel presso l’aeroporto! In realtà ha una sua logica, ma a quel punto quale sia la città diventa abbastanza irrilevante, visto che poi pure il party era nell’aeroporto stesso.

Dell Enterprise Forum EMEA 2014Sul fronte dei contenuti purtroppo mi devo attenere a quanto ho visto il giorno del martedì (limitato tra l’altro dall’agenda che era già fitta) ed in parte a quanto ho sentito da altri partecipanti.

Tolti gli eventi press/blogger sono riuscito a partecipare solo ad una sessione tecnica e devo dire che era veramente notevole (riguardava la progettazione della parte di networking di una rete iSCSI per EqualLogic) ad indicare che i contenuti sicuramente c’erano. Da quanto ho sentito pure altre sessioni tecniche e soprattutto quello NDR erano sicuramente all’altezza.

Molto belle anche le sessioni 1:1 con diversi responsabili delle varie aree Dell, peccato che ne avessi solo due pianificati, ma sono stati proficui ed interessanti: con Dominique Vanhamme, head of networking, Dell EMEA ho avuto interessanti discussioni riguardo l’evoluzione del networking (e nell’evento vi è stata molta enfasi sui prodotti e tecnologie Dell Networking), mentre con Forrest Norrod, vice president and general manager, server platforms, Dell ho avuto modo di parlare della Fluid Cache e comprenderne meglio le peculiarità.

Sulla general conference di martedì mi limito ad osservare il limitato numero di annunci (molti già si sapevano e comunque ai precedenti eventi vi è stata una maggiore enfasi). Spicca comunque l’annuncio della Fluid Cache (una soluzione proprietaria di host caching) che meriterà sicuramente qualche post di approfondimento. Ma vi sono state anche altri annunci interessanti come la nuova versione del Compellent Storage Center 6.5, la versione Mobile di Dell OpenManage e tanto altro.

Qual è stato il messaggio principale (almeno della general session della giornata di martedì)? Questo tweet so sintetizza abbastanza bene:

Dell sta cercando di cambiare l’IT (si è parlato spesso nel nuovo IT o l’IT del futuro), sicuramente con prodotti interessanti ma anche con soluzioni, servizi, sinergie. Ovviamente qua diventa d’obbligo l’aforisma di Henry Ford:  c’è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti. E per tutti personalmente intendo che deve essere alla portata non solo delle grandi enterprise, ma anche delle PMI.

Curiosamente pare che questa volta non vi sia stato alcun annuncio sulla location del Dell Enterprise Forum EMEA 2015. Personalmente mi auguro che dopo il turno della Gran Bretagna, della Francia e della Germania sia la volta buona per l’Italia!

Sono comunque rimasti validi i motivi sul perché partecipare al Dell Enterprise Forum EMEA, visto che parte delle note negative di questa edizione sono forse più legate ad una tendenza di sobrietà e semplicità degli eventi e sicuramente al fatto che la mia permanenza è stata forzatamente limitata.

Per una sintesi delle giornate vedere anche (in inglese):

Questi invece sono i report degli eventi EMEA precedenti:

Disclaimer: Sono stato invitato a questo meeting e mi vengono coperti i costi di viaggio e alloggio. Ma non sono ricompensato in alcun modo per il mio tempo e non sono in obbligo di scrivere articoli riguardo all’evento stesso e/o gli sponsor. In ogni caso, i contenuti di questi articoli non sono stati concordati, rivisti o approvati dalle aziende menzionate o da altri al di fuori del sottoscritto.

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2918 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share