Questo post è disponibile anche in: Inglese

L’edizione americana del VMworld 2015 è finita da alcune settimane (vedere le novità VMware dal VMworld US 2015) e mancano meno di quattro settimane all’inizio dell’edizione europea del VMworld 2015, che si svolgerà come di consueto (già da 4 anni) a Barcellona.

Benché le due edizioni rimangano troppo vicine una all’altra, ho già commentato e descritto i motivi per i quali partecipare a questo tipo di evento, che è un must per chi non riesce (anche solo per motivi di tempo) a partecipare a quello americano.

Ora provo a riassumere in un unico post alcune informazioni (spero utili) un po’ come fatto in occasione del VMworld EU 2014.

Location dell’evento

VMworld 2013Oramai già si sa che che è alla Fiera di Barcellona “remota” (un po’ come a Milano tra la FiraCity e la Fiera di Rho), nulla di grave visto che è comunque servita dalla metro (in realtà un treno convertito ad una linea di metro): si chiama sempre “Fira Barcelona” (vedere il sito ufficiale).

Tra l’altro sarà lo stesso posto anche della prossima edizione: il VMworld EU 2016 si svolgerà a Barcellona dal 17 al 20 Ottobre 2016.

L’indirizzo preciso è:

  • Fira Barcelona Gran Via – North Entrance – Hall 8
  • Carrer del Foc 30 – 08038 Barcelona
  • map of the fira area

Al solito vi sarà un servizio di shuttle service tra la zona fiera e la fermata della metro (L8 – Europa Fira). L’alternativa è camminare per poco più di 10 minuti (ma già c’è tanto da camminare dentro!).

Notare che buona parte degli eventi extra (ad eccezione del party finale e di pochi altri) normalmente si svolgono in città o comunque in zone più centrali.

Quanto fermarsi

VMworld-LogoL’evento si svolge da lunedì (soprattutto se siete partner VMware visto che c’è una giornata dedicata) fino a giovedì (in relatà finisce nel primo pomeriggio).

La scelta dei giorni sta più a voi, in base al budget, al tempo disponibile e magari considerando anche una visita alla città. Sicuramente potrebbe essere interessante arrivare di domenica per partecipare all’evento serale (vRockstar party), o almeno il lunedì mattina presto per partecipare alla giornata partner (o solo farsi qualche lab). Sul rientro personalmente prediligo il giovedì pomeriggio, anche perché purtroppo si ostinano a fare solo mezza giornata e l’ultimo giorno è praticamente sprecato. Controllate bene il content catalog per pianificare le vostre giornate.

Quest’anno, un po’ perché ho già seguito l’evento americano, un po’ per ragioni lavorativi, avrò un evento “ridotto” da lunedì in tarda mattinata fino a giovedì mattina.

Cosa seguire

VMworld-HoLVerificate molto bene le varie attività usando anche il content catalog in modo da pianificate attentamente le sessioni che volete vedere. Può essere importante vedere in anticipo qualche sessione seguite, guardando gli indici di gradimento dell’edizione americana (se siete vExpert in realtà già potete vedere quelle dell’edizione americana e quindi scegliere quelle più interessanti).

Ricordatevi però che le registrazioni saranno disponibili qualche settimana dopo… quindi meglio privilegiare quelle sessioni di tipo discussione (dove l’interazione è un valore aggiunto) o altre attività.

Gli Hands on Labs erano di solito un must del VMworld, ma le code d’attesa sono spesso lunghe e dispersive (da questo punto di vista il lunedì è il giorno migliore). E la versione on-line degli stessi sta diventando sempre più completa. Però quest’anno (come successo nell’edizione americana) ci dovrebbe essere il team di CloudCred con molte attività e ricchi premi.

Normalmente ha senso spendere molto tempo nell’area community per parlare con altre persone e/o partecipare ad eventi paralleli come i #vBrownbag TechTalks.

Come pure passare un po’ di tempo nell’area sponsor per sentire le novità, parlare con i vendor (spesso si trovano figure di alto livello) o semplicemente prendere qualche gadget.

Altra opportunità interessante sono gli esami di certificazione dato che al VMworld sono scontati del 50%. Purtroppo non vi sono ancora i nuovi VCIX, e quindi non ho esami da poter fare.

Infine, una grande novità di quest’anno (provata in anteprima al VMworld US) è il VMworld Europe Hackathon: un evento interessante e non limitato ai soli programmatori. Tra l’altro con vari premi e un credito interessante su vCloud Air!

Come arrivare a Barcellona

Per molti l’aereo sarà l’opzione più semplice, comoda e veloce (e per molti europei probabilmente anche la più economica). Esistono numerosi voli low cost (che però vanno prenotati per tempo altrimenti non sono poi così low cost), ma bisogna ricordarsi che vi sono 3 possibili aeroporti:

  • Barcelona El-Prat: questo è il migliore, visto che è che vicino alla città, vicinissimo all’evento e sarà pure servito da un servizio di navetta gratuito in alcuni giorni e orari (vedere il resto del post). Pure i voli low cost atterrano in questo aeroporto. Tra l’altro dista veramente poco dalla sede dell’evento (quindi anche un viaggio in taxi è breve e pure economico).
  • Barcelona Girona: dista circa 1 ora da Barcelona ed è servito da un servizio bus che collega l’aeroporto di Girona alla stazione bus di Barcellona. Per chi avesse ore libere, Girona è comunque una città che può valere una visita fugace.
  • Reus: questo è il più distante e vi consiglierei di evitarlo (i voli comunque sono anche pochi).

Se arrivate all’aeroporto di El-Prat trovere un servizio di shuttle per il trasferimento alla zona fiera. Uscendo dovrebbe essere sulla destra (ma controllate i cartelli) e gli orari previsti sono:

  • Domenica 11 ottobre 16.00 – 20.00
  • Lunedì 12 ottobre 10.00 – 20.00
  • Giovedì 15 ottobre 12.00 – 18.00 (per il ritorno)

Dove soggiornare

Come di consueto c’è un elenco di alberghi convenzionati nella pagina del VMworld. Personalmente sono tutti su prezzi abbastanza cari e, a differenza di San Francisco, a Bercellona è possibile trovare prezzi (molto) più bassi. Ma non nell’area dell’evento (che comunque è scomoda per chi vuole poi andare in centro), dove evidentemente hanno tutti alzato i prezzi (tutto il mondo è paese) nei giorni del VMworld.

Visto che è comunque raggiungibile con i mezzi, il consiglio è cercare un posto verso il centro e poi muoversi con metro + bus (le linee 37 e 72 passano relativamente vicine). Personalmente uso Booking.com per cercare alberghi in base al prezzo e alla posizione, ma tanti altri servizi simili sono altrettanto validi. Controllate anche eventuali offerte abbinate ai biglietti aerei!

Come muoversi

Come già scritto l’area dell’evento è abbastanza vicina all’aeroporto di El Prat, collegato con un servizio di shuttle.

Dagli alberghi invece non vi sarà alcun servizio di navetta (a differenza di quanto succede a San Francisco)., ma questo non nega un eventuale pass dei mezzi pubblici (che gli scorsi anni c’è sempre stato, ma per ora non è ancora confermato). Di fatto il passo non era altro che un carnet da 10 corse. Da notare che anche se la linea che collega la fiera è indicata come L8, in realtà fa parte di un servizio differente dalle altre metro; morale ogni passaggio su questa linea vi costerà una corsa (esattamente come se si esce dalle metro e si tenta poi di rientrare).

Come già scritto la fermata metro più vicino è la L8 – Europa Fira, ma vi sono anche delle fermate vicini di alcune linee di pulman. Il servizio di navetta tra la fermata della metro (Fira) e il VMworld è confermato in tutti i giorni dell’evento.

Per maggiori informazioni sui mezzi di trasporto vedere anche questo post: Transportation at VMworld Barcelona 2014 (oppure, anche se riferiti all’anno scorso: questo post o quest’altro oquest’altro). Per una mappa aggiornata (gennaio 2014) della metro, vedere questo sito.

Notare comunque che i taxi a Barcellona sono numerosi e pure economici (molto più economici che in Italia), rimane quindi un’opzione valida per tornare, soprattutto è se molto tardi (la metro si ferma dopo una certa ora).

Logistica

Alcune informazioni sono decisamente ovvie e ve le voglio risparmiare: portarsi ricambi (pur considerando che vi saranno varie magliette), vestire comodi (anche in considerazione che potrebbe fare pure caldo o comunque non freddo), prevedere l’effetto “aria condizionata” (l’anno scorso non era oppressiva, ma non si sa mai).

Sicuramente bisogna prevedere di camminare parecchio (anche usando i mezzi e la navetta, l’area espositiva putroppo è strutturata male con un lungo tunnel che collega due parti relativamente distanti). C’è poi il Wi-Fi che non è proprio eccelso (anche in generale funzionava benino, a parte durante le general session) e quindi forse è meglio prevedere l’opzione traffico dati in europa (anche solo per potersi muovere comodamente la sera). Qualche battery pack può anche tornare molto comodo durante il giorno. PS: la presa spagnola di fatto è compatibile con la bipolare (NON con la tripolare) italiana, quindi per caricatori da cellulare e iPad problemi non ve ne sono, ma per portatili o altri table bisogna controllare l’alimentatore e nel caso prevedere un adattatore.

C’è poi da considerare gli spazi nel vostro bagaglio. Le compagnie aeree low cost vi fanno pagare cari i bagagli da imbarcare e pianificate quindi bene il tutto. Sicuramente tornerete con più roba, sia considerando magliette aggiuntive, qualche gadget (in realtà il loro numero e la loro qualità sta calando di anno in anno), eventuali premi vinti, ma soprattutto considerate anche lo spazio per il relativo zaino (quest’anno finalmente è di buona fattura e abbastanza usabile):

Se siete un partecipante storico del VMworld ricordatevi delle opportunità offerta dal Alumni program.

Social Media

Party

Vedere questi due link che riepilogano tutti gli eventi

Siete italiani e siete interessati ad una birrata tra connazionali? Parliamone! Lasciate un commento a questo post e vedremo di organizzare qualcosa.

Visitare la città

Vi rimane del tempo libero (perché magari avete un giorno in più)? Non avete mai visto la città? Beh… allora merita e pianificate qualche visita… ma con attenzione! Purtroppo la criminalità e soprattutto la micro-criminalità (borseggi vari) è abbastanza alta (più che nelle altre città spagnole, ma comunque nulla di spropositato). State solo attenti ai vostri beni, soprattutto su metro e bus e in tutti i luogi con tante persone (come La Rambla nelle “ore di punta”). Ci sono zone non troppo sicure, ma di solito solo durante la notte fonda.

Detto questo, le scelte sono poi innumerevoli come i pure i siti con numerosi consigli, come ad esempio questo.

Se avete almeno un paio di ore, consiglio vivamente di vedere (anche all’interno) la Sagrada Familia; per Casa Miro e Casa Batllo (che sono vicine tra di loro) potrebbe basta una fugace visita ammirandone le facciate. Il centro invece può essere visitato anche durante la sera e sicuramente il Barri Gotic merita (a dire il vero è piacevole a qualunque ora)… andando la sera vi è pure l’imbarazzo dei posti dove mangiare (e in generale si può mangiare qualcosa a qualunque ora). Al confine ovest del quartiere gotico, si trovano La Rambla e Plaza Reial.

Per altri posti che meriterebbero una visita, come i tanti musei, e alcuni grandi spazi aperti (Park Güell, Montjuïc, Tibidabo, …) è opportuno invece pianificare con cura il tempo perché seerviranno varie ore!

Se siete curiosi, queste sono alcune delle foto che ho scattato nei miei precedenti viaggi a Barcellona:

Infine una nota: Barcellona, alla pari di altre grandi città europee e turistiche, è soggetta a furti ed alcune zone meno raccomandabili durante la notte. Personalmente non ho mai subito furti/scippi a Barcellona.

In generale basta comunque un minimo di attenzione, soprattutto a tasche e zaini e soprattutto nei luogi affollati (Rambla in primis, ma anche in metro) o durante la sera (se è molto tardi meglio tornare in taxi).

Vedere anche

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2509 Posts)

Virtualization & Cloud Architect. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert (2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015). PernixPro 2014. Dell TechCenter Rockstar 2014. MVP 2014. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Share