Questo post è disponibile anche in: Inglese

Nutanix non dovrebbe avere bisogno di presentazioni: è sicuramente uno dei principali rappresentanti nel mondo dello storage hyper-converged e uno dei primi (vantando quindi un buon numero di sistemi in produzione da alcuni anni). Ma in Italia potrebbe essere ancora poco noto ai molti (nel caso avevo scritto un post introduttivo alcuni anni fa).

Dell sicuramente non ha bisogno di presentazioni: magari non tutti sanno che è molto attiva anche nello storage e nel networking (in realtà in praticamente tutti i campi). In particolare le sue soluzioni di storage spaziano da quelle PowerVault MD (basate su tecnologia licenziata da NetApp), altri prodotti della serie PowerVault, la famiglia EqualLogic e quella Compellent.

Questa settimana però Dell ha annunciato di aver siglato una nuova partnership nell’ambito storage: grazie a Nutanix sarà in grado di offrire soluzioni di storage hyper-converged (o web-scale usando un termine di derivazione Nutanix) con un prodotto Dell (basato su tecnologia Nutanix).

Dell Logo Nutanix Logo

Questo accordo è sicuramente importante e potenzialmente interessante per entrambe le aziende.

Per Nutanix significherà poter raggiungere un maggior numero di clienti, grazie alla capacità di vendita di Dell (molto capace, soprattutto quando si vendono soluzioni molto pacchettizzate… si pensi al grosso boom di EqualLogic, soprattutto in Europa dove era praticamente sconosciuto).

Per Dell è sicuramente un’opportunità in più di offrire soluzioni sempre più complete, in virtù anche di un “buco” nell’attuale offerta di storage che manca (mancava) completamente di soluzioni hyper-converged storage. La versione di EqualLogic VSA non è stata (ancora) proposta in ambito produzione e una versione VSA di Complellent (benché tecnicamente possibile) pare molto improbabile. Ovviamente vi sono soluzioni alternative di terze parti, con accordi di OEM partnership già esistenti, come ad esempio VMware VSAN o Atlantis ILIO.

Ma con questa partnership Dell aggiunge direttamente un nuovo prodotto nel suo portfolio: la versione Dell OEM del prodotto Nutanix andrà a creare una nuova famiglia Dell XC Series di Web-scale Converged Appliances, prevista per l’ultimo quarto del 2014.

Si tratterà di un appliance di 2U (sarà interessante vedere se si tratterà del PowerEdge R720xd o di uno dei Dell PowerEdge-C) che unirà ai vantaggi di Nutanix, tutti i vantaggi di Dell, inclusa l’integrazione con il software Active System Manager software. Ovviamente il tutto con funzionalità di provisioning veloci e cross-platform (come avviene già ora con i prodotti Nutanix) sia per VMware ESXi, Hyper-V, o KVM.

Per maggiori informazioni (in inglese) vedere anche:

Andrea MauroAbout Andrea Mauro (2794 Posts)

Virtualization, Cloud and Storage Architect. Tech Field delegate. VMUG IT Co-Founder and board member. VMware VMTN Moderator and vExpert 2010-18. Dell TechCenter Rockstar 2014-15. Microsoft MVP 2014-16. Veeam Vanguard 2015-18. Nutanix NTC 2014-18. PernixPro 2014-16. Several certifications including: VCDX-DCV, VCP-DCV/DT/Cloud, VCAP-DCA/DCD/CIA/CID/DTA/DTD, MCSA, MCSE, MCITP, CCA, NPP.


Related Post:

Share