Browsing Posts published in dicembre, 2011

Personalmente non mi piace fare previsioni per il nuovo anno, anche perché il futuro poi si dimostra molto più incerto e complicato di quanto ci si potrebbe aspettare. Inoltre del mondo dell’IT in un anno vi possono essere molti cambiamenti e persino si possono aprire nuovi scenari. Inoltre trovo riduttivo trattare le previsioni in modo “binario” (chi è dentro e chi è fuori, chi vince e chi perde…) visto che la realtà non è in bianco e nero ma ha una vasta gamma di colori e sfaccettature. Per fare un esempio basta prendere il VDI: […]

Questo è solo un riepilogo di alcuni post relativi all’installazione di Dell OpenManage su ESXi 5: Installare Dell OMSA 6.5 su ESXi 5 con VUM Installare Dell OMSA 6.5 su ESXi 5 dalla CLI Installare Dell OMSA Web Server in una VM Install Dell OpenManage on ESXi (in inglese)

Kindle Fire è il tablet di Amazon, basato su Android, che mira (in virtù del prezzo molto aggressivo) a diventare l’anti-iPad. Benché il terminale sia basato su Android (ma comunque pesantemente rimaneggiato e personalizzato), la versione del Client View per Android rilasciata da VMware la scorsa settimana, non era stata subito inclusa nel Amazon Android App Store. Lacuna che è stata colmata nei giorni scorsi: la versione 1.3 è ora disponibile anche per il Kindle Fire. Segnalo inoltre che un altro client (non limitato a View) è stato recentemente aggiornato e reso disponibile sempre per […]

Come annunciato qualche giorno fa, è stato reso finalmente disponibile un View client per Linux con il supporto per il PCoIP. Al momento è solo per la distribuzione Ubuntu ed è disponibile nei repository ufficiali: http://www.ubuntuupdates.org/vmware-view-client Esiste anche una interessante guida passo passo per la realizzazione di un client live: Building an Ubuntu Live CD for VMware View Precedentemente al rilascio di questa versione ufficiale, non esisteva un client Linux OpenSource con supporto PCoIP, visto che il progetto vmware-view-open-client era alquanto limitato come funzioni. I vari hardware vendor però potevano richiedere a VMware il codice […]

I dischi dinamici (o volumi dinamici) di Microsoft Windows sono un livello di astrazione (introdotto per la prima volta in Windows 2000) delle partizioni e del layout “fisico” del disco (per certi versi sono simili allo strato LVM dei sistemi Linux) con il compito di disaccoppiare il livello delle partizioni da quelli dei volumi (e quindi dei filesystem NTFS). L’obiettivo è fornire una maggiore flessibilità, come, ad esempio, la possibilità di estendere a caldo un volume semplicemente aggiungendo nuove partizioni. Ma in un ambiente virtuale vi possono essere altre strade per ottenere lo stesso livello di […]

Visto che il periodo dell’esame VCP5-DT beta si è appena concluso, volevo aggiornare le mie considerazioni sugli esami beta di VMware (il mio primo post a riguardo risale a circa un anno fa). Esami in beta ed esami “regolari” Gli esami in beta sono in un breve periodo prima dell’uscita dell’esame finale. Negli esami in beta vi sono più domande (molte di più) ma anche più tempo a disposizione per rispondere e commentare le domande. Anche l’iscrizione è diversa (di solito su invito) e non è previsto alcuna possibilità di ri-sostenere l’esame beta. Rispetto a […]

In ESXi lo schema delle partizioni è automaticamente definito in fase di installazione e, a differenza del vecchio ESX, non può essere modificato (l’unica scelta è dove installare l’hypervisor). Per maggiori informazioni sul tipo di partizioni, sulla loro dimensione e utilizzo, Rickard Nobel ha realizzato un ottimo post: ESXi 5 partitions. In questo post però non descrive il metodo per verificare l’effettivo schema di partizioni (a parte i metodi ovvi di partire con una distribuzione live o analizzare le partizioni da un altro sistema operativo). Per vedere il layout delle partizioni del disco di sistema […]

Come molti sapranno o avranno notato, nei nuovi ESXi molti dei comandi della vecchia service console sono spariti, sia perché la nuova console (ESXi shell o TSM technical support mode console) è minimale, sia perché molti sono confluiti nel nuovo comando esxcli di ESXi 5. Uno dei comandi che già era sparito in ESXi 4.1 è il vecchio vmware-cmd (esistente già ai tempi di VMware Server 1.0). Al suo posto è stato introdotto il comando vim-cmd con diverse opzioni e funzionalità (per maggiori informazioni vedere il post di William Lam: VMware vimsh and vim-cmd). Uno […]

Nelle ultime ore sono stati rilasciati nuovi View Client per alcune piattaforme, come anche riportato poco fa dall’annuncio ufficiale: New VMware View Clients for the Holidays – Mac, Linux, iPad and Android! View Client of iPad http://www.vmware.com/it/products/desktop_virtualization/view/ipad-client.html Nuova versione 1.3.0 (del 16 dicembre) con: Connect iPad to up to 1080p (1920×1080) external displays and TVs and leverage Presentation Mode to view more of your View virtual desktop Support for virtual higher resolutions to scroll a larger screen resolution display on a smaller resolution screen Improvements to PCoIP bandwidth usage Numerous bug fixes View Client of […]

Una best practice è un metodo o tecnica che permette di ottenere i risultati migliori (a seconda del parametro di valutazione). Ovviamente una buona best practice deve essere adattativa ed evolversi al variare delle condizioni al contorno (ad esempio al variare della tecnologia). Ma, come viene descritto in modo semplice e chiaro da Frank Denneman in un suo post, le best practice non sono mai da prendere come valore assoluto, poiché dipendono da ogni specifico caso e quindi andrebbero considerate più che altro pratiche consigliate e/o suggerite da applicare, ma con cognizione di causa.

Volevo segnalare che sul sito web dei VMUG è presente un semplice sondaggio (a domanda secca) sulla proposta di riportare la VMTN Subscription: Share your opinion about the re-instatement of the VMTN Subscriptions! Per maggiori informazioni sul #VMTNSubscriptionMovement vedere: Bring back VMTN Subscription? (post originale di Mike Laverick) Post in italiano

Come scritto nei post precedenti, è possibile installare Dell OMSA su un server ESXi 5 tramite VUM o tramite la command line. Ma per poi riuscire ad usarlo è necessario disporre di un’installazione completa di OMSA (o almeno della sua parte web) che funzioni da “proxy server”. In molti casi può essere un server fisico già esistente, come ad esempio il backup server. Ma quando anche il backup server è virtuale e non sono disponibili altri server? Usare un PC purtroppo non è un’opzione, visto che il sistemi operativi client NON sono supportati dalla parte […]

In un precedente articolo avevo descritto come installare su ESXi 5 il pacchetto Dell OMSA tramite VUM. Il pacchetto Dell Open Manage (OMSA) è utile (ovviamente su server Dell) per varie ragioni già descritte, per brevità ne cito almeno due importanti: configurare e gestire il controller RAID (utile se avete un server standalone e/o se usate anche storage locale) e configurare la (i)DRAC a server già acceso (ovviamente dal server fisico è operazione relativamente semplice). Qualche giorno fa però mi sono trovato con un server standalone, senza vCenter Server (e pure senza vMA), quindi ho […]

Qualche settimana, scorrendo la Community VMware, mi sono imbattuto in un thread curioso che mi ha fatto scoprire l’esistenza di una funzione “primordiale” anche nelle ultime versioni di ESXi: è possibile usare il protocollo VNC per collegarsi alla console di una VM, come descritto nel vecchio (notare che fa ancora riferimento al VMware GSX Server!) articolo di KB1246 (Using a VNC Client to Connect to Virtual Machines). Nota: come scritto nello stesso articolo, VMware non supporta l’uso di questo server VNC. Il modo corretto per accedere alla console delle VM è usare il vSphere Client […]

© 2018-2011 vInfrastructure Blog | Hosted by Assyrus